Aumentare il fatturato del proprio negozio WooCommerce con i migliori metodi di pagamento elettronico

payments-a.jpg

WooCommerce consente ai proprietari di e-commerce realizzati in WordPress di aggiungere prodotti, beni digitali e persino abbonamenti (a seconda delle estensioni WooCommerce che si utilizzano). Ma per tutte le fantastiche funzionalità incluse in WooCommerce, ci sono solo alcune opzioni di pagamento predefinite integrate. 

In WooCommerce è possibile aggiungere ad esempio come pagamento Stripe o Amazon Pay e visto l'utilizzo sempre maggiore di smartphone e tablet si è innescata da anni la crescita di metodi di pagamento alternativi come Alipay (1 miliardo di utenti) e Apple Pay (383 milioni di utenti). Tuttavia, la crescente popolarità di questi metodi di pagamento li rende anche oggetto di innovativi sistemi di sicurezza anti frode. 

Avere un e-commerce realizzato in WordPress vuol dire avere uno store online facilmente utilizzabile da chiunque, sia da chi gestisce WooCommerce e da chi decide di acquistare online nel marketplace.

La convenienza nell'utilizzare in un ecommerce i portafogli elettronici più popolari come Apple Pay, Samsung Pay e Google Pay sta proprio nel fatto che, una volta collegati a una carta, le informazioni di pagamento vengono trasformate in numeri o token casuali che vengono trasmessi ogni volta che qualcuno vuole pagare.

Ecco perché sempre più servizi di pagamenti on-line hanno introdotto da tempo nei propri gateway di pagamento anche la possibilità di accettare pagamenti dai portafogli digitali.

Questo è solo uno dei tanti esempi che agevolano e semplificano il cliente finale al momento del pagamento, permettendo così ad un e-commerce di aumentare velocemente i propri fatturati.

La direttiva sui servizi di pagamento (PSD2) che impone alle banche nell'UE di fornire l'accesso ai conti dei propri clienti tramite API aperte, ha portato a stipulare accordi che hanno iniziato a trasformare i metodi dei pagamenti negli e-commerce, basti pensare che, in base alla PSD2, i fornitori di terze parti possono registrarsi come fornitori di servizi di avvio pagamenti (PISP) ​​che saranno in grado di avviare pagamenti per conto dei propri clienti.

Stripe

Stripe è un eccellente gateway di pagamento per qualsiasi proprietario di siti web WordPress la cui attività è diffusa in diversi paesi del mondo.

Permette di ricevere pagamenti da clienti in 26 paesi usando Visa, MasterCard, American Express, Discover, JCB, Diners Club, SEPA, Sofort, iDeal, Giropay, Alipay, ecc. WooCommerce Stripe ha anche il supporto API Web Payments, che consente ai clienti pagare i proprietari di società attraverso canali di pagamento mobili.

Stripe
PayPal

PayPal

Qualsiasi imprenditore che utilizza WooCommerce per gestire il proprio negozio WordPress può utilizzare questo componente ricco di funzionalità per vendere i propri prodotti e servizi in un ambiente sicuro.

Inoltre Paypal è uno dei processori di pagamento più utilizzati e affidabili al mondo, quindi i clienti si sentono a proprio agio nell'utilizzarlo.

Questo componente aggiuntivo ha la verifica contestuale che soddisfa tutti i requisiti di sicurezza necessari per un sito web di e-commerce.

Banca Sella

Integrare in WordPress Banca Sella vuol dire avere molto di più di un semplice gateway, dove l'amministratore di un e-commerce WooCommerce può decidere di accettare carte e sistemi di pagamento alternativi rispetto a quelli tradizionali in modo semplice e pratico.

L'intelligenza artificiale al servizio della prevenzione frodi con un sistema end-to-end determina se una transazione è fraudolenta mentre il 3D Secure System 2.0 permette a Banca Sella di validare le transazioni on-line.

Banca Sella
Nexi

Nexi

Nexi è il principale fornitore di servizi di pagamento in Italia, che gestisce 400.000 aziende, 27 milioni di carte di pagamento e 2,7 miliardi di transazioni ogni anno, per un totale netto di 120 miliardi di euro.

Nexi si concentra sulla semplificazione dei pagamenti in Italia migliorando l'esperienza del cliente nel processo di acquisto.

L'obiettivo finale è cambiare il comportamento di acquisto rendendo i pagamenti digitali una procedura standard per tutti i consumatori nonché di offrire una nuova esperienza a privati, commercianti e aziende con una visione incentrata sull'utente in ogni fase.

Open Banking API

La direttiva PSD2, entrata in vigore nel gennaio 2018, ha permesso che l'Open Banking e l'uso di API aperte consenta agli sviluppatori di terze parti di creare app, siti web e servizi in banche e istituzioni finanziarie.

Integrando Open Banking Api in WooCommerce è possibile un modo sicuro e affidabile avere un accesso alle informazioni finanziarie di un utente come saldi, informazioni sul conto, flusso di cassa e transazioni e gestire tutti i processi bancari in un'unica soluzione così da snellire l'amministrazione e la gestione del proprio e-commerce.

Open Banking API
Split Payment

Split Payment

Split Payment permette di accettare i pagamenti on-line nonché di pagare terze parti, semplificando le procedure amministrative soprattutto quando si amministrano e-commerce con alti volumi di traffico e i marketplace multivendor.

Ideato per semplificare tutte le procedure amministrative all'interno di un e-commerce permette di gestire facilmente l'elaborazione e la gestione dei pagamenti online e dei bonifici digitali dando la possibilità di creare anche una piattaforma personalizzata di pagamenti.